Progetto estate sicurezza stradale 2016

Progetto ESTATE 2016 Campagna permanente per la sicurezza stradale “Pensa alla vita … guida con la testa!!!”, progetto nazionale ANVU – Federmoto sulla sicurezza stradale, aderente alla “Carta Europea della Sicurezza Stradale” – Dall’Adriatico alle Dolomiti – Estate 2016

Dopo l’ intenso programma delle giornate del mese di luglio e agosto nelle spiagge e località balneari turistiche del Veneto da Jesolo al Cavallino Treporti, da Caorle a Bibione, da S. Vito di Cadore ad Abano, il progetto con la giornata di Belluno di sabato 3 settembre stanno raggiungendo la fase finale della 13^ edizione con le prossime tappe di Verona Piazza Bra del giovedì 8 e Venezia-MESTRE piazzale Coin del mercoledì 14 settembre prossimo.

Momenti intensi soprattutto nelle piazze del litorale adriatico con le migliaia di persone che hanno affollato gli stand allestiti dal pool di operatori delle diverse Organizzazioni e Associazioni coinvolte dalla proposta-progetto organizzata dall’ANVU – Associazione Professionale della Polizia Locale d’Italia, in collaborazione della Polizia Locale e delle Amministrazioni Comunali delle località sedi di tappa.
Presenti come sempre fin dalle prime edizioni il Dipartimento della Educazione e Sicurezza stradale della F.M.I. (Federazione Motociclistica d’Italia), grazie al Gruppo Sicurstrada del Moto Club Spinea (VE), con i Formatori Agnoletti Lucio, Faraon Luigino, Cainchini Giovanni, Faraon Alessandro, Sartori Luigi, Sinini Sabina, Berlose Luigi oltre a dei soci del club.

Dopo l’esordio del tour Veneto del 18 luglio, quest’anno 2016 sono state inserite delle nuove località per cercare di allargare il raggio di azione, per la diffusione del messaggio di sensibilizzazione e prevenzione, ma aprendo i giornali quotidiani di questo periodo di ferie estive sembra quasi un lavoro inutile per il continuo verificarsi di incidenti e della perdita di vite umane.

La drammatica situazione però invece di scoraggiare quanti si prodigano in queste azioni, ha fatto cresce la voglia di poter fare ancora di più, per cercare di COSTRUIRE UNA MAGGIOR COSCIENZA DELLA SICUREZZA negli utenti della strada, consapevoli che anche nei “pensierini della sera” come qualcuno è abituato a chiamare i suggerimenti, le immagini, le esercitazioni con il simulatore di guida auto e moto, i test tecnici – scientifici dei tempi di reazione del campo visivo, i questionari, la distribuzione di un gadget o di un volantino, di un etilometro monouso, le prove distruttive sui caschi, e anche le semplici chiacchierate amichevoli servano a far riflettere, a rivedere situazioni, a prendere posizione, a capire le retrospettive che sono causa degli incidenti e come si potrebbero evitare, commettendo meno errori umani, rispettando maggiormente anche la segnaletica che non è un optional, ma una seria e collaudata sperimentazione ed esame della incidenza e sinistrosità..
Una pubblicazione da disegnare di “Mirtilla” per i più piccini, la pubblicazione informativa rivista e aggiornata dell’ANVI, il nuovo volantinaggio con le vignette “SICURAMENTEEEEEEE …sulle nostre strade dall’ADRIATICO alle DOLOMITII… che sono state distribuite gratuitamente a migliaia nelle giornate/serate, avranno certamente un risultato se non immediato anche a medio e lungo termine dando anche la possibilità di memorizzare, di ripensare situazioni e momenti quando si sarà sulla strada nella conduzione di un veicolo.
“Pensa alla vita … guida con la testa !!!”, non solo uno slogan quindi, ma un modo di vivere la strada con maggior sicurezza.